La Lavorazione

La meravigliosa isola di Burano è conosciuta in tutto il mondo per la lavorazione a mano del suo Merletto.

Le prime fasi della lavorazione

  • Il Disegno

    Si inizia con un disegno fatto su una carta oleata al si sotto della quale vengono posti alcuni fogli di carta più pesante (verde o giallo).

  • Orditura

    Il disegno viene cucito con delle pezze di stoffa e le cuciture fungono da base e attaccatura per i vari nodi del futuro merletto.

  • Il Punto Guipure

    Segue il primo punto “Guipure” che copre la maggior parte dell’opera.

  • Gli Sbarri o Barrette

    Al secondo posto ci sono gli “Sbarri” o “Barrette” che legano assieme il Guipure

Le ultime fasi

  • Rete

    Il punto più impegnativo da eseguire in quanto viene realizzato con un filo sottilissimo. Purtroppo sono rimaste nell’isola solo poche merlettaie in grado di eseguirlo. Una di queste è Emma Vidal, merlettaia ultracentenaria. Prende il nome dalle comuni reti dei pescatori in quanto il nodo eseguito è il medesimo.

  • Rilievo e Smerli

    Infine “Rilievo” e “Smerli” realizzati per dare un effetto “tridimensionale” all’opera.

  • Il distacco dalla carta

    Dopo mesi di lavoro, il prezioso merletto viene staccato dalla carta tagliando con una piccola lama l’orditura.

  • Pulizia e incorniciatura

    L’opera viene pulita, lavata e quasi esclusivamente incorniciata.

BON SRL VIA SAN MARTINO SX 376 30142 BURANO VENEZIA P.IVA 04102310275